Tostatrici FIMT

Quando si pala di tostatrici FIMT, si deve tornare indietro nel tempo, almeno al termine della seconda guerra mondiale, quando furono abolite le sanzioni che impedivano l’importazione in Italia di tutti i prodotti di genere alimentare di provenienza esotica.

La grande curiosità e fermento attorno a questi alimenti, ne fece crescere il consumo sopratutto del caffè, considerato come il re di questi prodotti preferendolo di gran lunga a quelli ottenuto dalla lavorazione dell’orzo o dalla cicoria.
L’origine quindi delle tostatrici FIMT possiamo attribuirla a quel periodo, quando le officine “Bava & Gamba” specializzata in carpenteria metallica, cominciò a dedicarsi alla realizzazione di tostatrici di alta qualità.
Ancora oggi le tostatrici FIMT usate dimostrano di essere un ottimo macchinario sia per le torrefazioni che stanno per iniziare una nuova attività sia per quelle già avviate.